Unbiased compassion

Developing Global Compassion: Understanding Unbiased Compassion

Third in a series of webisodes – excerpts from Dr. Ekman’s conversations with the Dalai Lama. Dr. Ekman and the Dalai Lama examine the different types of compassion, the relationship between them, and the importance of unbiased compassion. For true compassion, practice of detachment is required.

Developing Global Compassion | Dalai Lama

John Cleese gives an introduction to the upcoming videos between Dr. Paul Ekman and the Dalai Lama.

Gli animali non vanno in paradiso

C’è chi dice che gli animali non vanno in paradiso (link), c’è chi ufficialmente non si è ancora dichiarato, forse per non perdere fedeli o forse perchè riconosce la delicatezza del tema.

Secondo la tradizione umana, il vocabolo ‘animale‘ ha una etimologia che non esclude la possibilità che gli animali abbiano un’anima. Quindi, teoricamente, se si comportano da bravi credenti possono andare in paradiso.

Da agnostico, rifletto sul fatto che l’etimologia del termina non mente, ogni animale ha un’anima. Il nome lo abbiamo dato noi essere umani, che animali lo siamo, quindi questa considerazione non puo’ considerarsi oggettiva, ma storica, culturale, di parte, la parte della specie umana.

Ma la specie umana è una specie animale.

Quindi se affermiamo che gli animali non hanno l’anima, affermiamo che anche noi essere umani non abbiamo l’anima. Possiamo allora dire, correggendoci, che noi esseri umani, animali umani, abbiamo l’anima perchè fatti ad immagine e somiglianza di dio.

Quindi solo noi umani possiamo andare in paradiso, a patto di aver rispettato la legge divina. Quindi una persona come me, che non rispetta e non conosce la legge divina, non andrá in paradiso. Forse non ho nemmeno un’anima. Forse sono solo un semplice animale, che una volta morto ritornerà ad essere solo polvere.

Davvero siamo così ancora preoccupati di ciò che accadra’ in un ipotetico e da nessuno mai visto aldilà?

Ci sono troppi forse, troppi ma, un rasoio di Occam farebbe festa e taglierebbe molta fuffa.

 

Teen Titans Go! What the hell is this?

Hello everybody. Guys I need a comfort. I just saw a piece of a cartoon with my nephews, talking about vegetarianism.

Teen Titans Go! What the hell is this?

All right as long as it’s time of bad ‘Vegetor’, a very bad giant carrot which requires everyone to eat vegetables and not eat meat.

The little green child says that the meat does not hurt and that you just have to eat the right quantity. Oh God. A nightmare. What can we do?

I’m not sure the authors have ever seen this:

http://www.theguardian.com/world/video/2010/oct/07/animal-welfare-abuse-slaughterhouse

Vegetables

Thursday, October 9, 2014 Aaron Horvath Michael Jelenic “Vegetables” is the 16th episode of the second season of Teen Titans Go! , and the 68th overall episode of the series. After the Titans eat to much meat Beast Boy tells them the wonders of being a vegetarian, but the other Titans to take being a vegetarian to far.

 

 

Vlcsnap-2014-10-10-07h25m49s36

Proprietà animali

Una delle prossime frontiere umane, sarà il riconoscere che l’uomo non può possedere un animale.
Oggi crediamo, diamo per scontato, ci illudiamo che un animale (in generale ogni essere vivente, per essere precisi) possa essere ‘nostro’.
Crediamo che il concetto di proprietà (possesso) possa essere esteso a tutto ciò che non sia ‘umano’ in senso di ‘essere’ (umano).

A parte già qualche difficoltà a giustificare pienamente il concetto di proprietà per ciò che che di non vivente (cose) (qui ci vorrebbe una bella e adeguata formazione in campo legislativo-filosofico), un grande passo per l’essere umano sarà quello di capire che non può ‘possedere’ un essere vivente. Non è accettabile, perchè è specista, è sbagliato, è antropocentrico.

Bisognerà eliminare questo concetto da ogni legislazione, se si vorrà avere una crescita.